BAGNAIA

Villa Lante e dintorni

Sorta su un pre-esistente castello longobardo intorno al 963, Bagnaia divenne propriet dei vescovi di Viterbo dal 1193. Fu poi possesso della Camera Apostolica dal 1587 al 1656 quando Alessandro VI la concesse in enfiteusi al duca Ippolito Lante della Rovere, insieme alla splendida villa rinascimentale che ne porta il nome. Il piccolo centro, dalla caratteristica forma a cuneo, sorge a 441 metri sul livello del mare ed raggiungibile percorrendo un ponte sulla valle Pierina. Il suo nome legato indissolubilmente alla famosissima dimora rinascimentale e alladiacente parco di oltre 22 ha. Villa Lante si compone di due palazzine simmetriche la prima delle quali fu commissionata dal cardinal Gambara a Giacomo Barozzi da Vignola, artista molto apprezzato dai contemporanei e che molto lavor per altri nobili committenti nel territorio dei Monti Cimini. forse per emulare il cardinale Alessandro Farnese a cui era anche legato da una parentela che andava costruendo lomonimo palazzo, a Caprarola. Tra il 1568 e il 1578 sorse cos il magnifico giardino allitaliana e la casina che ancora oggi porta il suo nome. Ma sar Alessandro Damasceni, insignito della porpora cardinalizia con il titolo di Montalto dallo zio Felice Peretti, divenuto papa col nome di Sisto V, a completare la villa sul finire del XVI sec. con la costruzione della seconda casina, detta, appunto, Montalto in onore del suo costruttore.
La villa consta di due palazzine simmetriche immerse in un notevole giardino allitaliana, dove sono stati magistralmente costruiti i tanti elementi di questo elaborato genere darchitettura desterno: vi si notano statue, fontane, giochi dacqua ed un ordinato e nitido labirinto di siepi.
Il borgo, costruito prudentemente su uno sperone roccioso, collegato alla villa tramite il cosiddetto Tridente. A Bagnaia si deve ammirare pure il Palazzo della Loggia, in origine superbamente decorato e circondato da un parco ornato di statue e fontane.
Bagnaia, circondata da fitti boschi di querce, olmi, faggi e castagni, offre numerose possibilit di escursione. Il soggiorno reso piacevole e vivace dai numerosi appuntamenti di festa previsti nellarco dellanno: infatti annualmente vengono organizzate alcune tradizionali manifestazioni delle quali la pi importante sicuramente la Processione del Venerd Santo.

Dati Generali

Altitudine 441 m.s.l.m.
Superficie
Popolazione
Densit
Abitanti bagnaioli
CAP 01031
Patrono San Rocco
Giorno 16 agosto

Comune di Viterbo
Circoscrizione VI

Indirizzo

Via Malatesta, 154
Tel. 0761 348206
Fax 0761 348244

Presidente

Antonio Achilli

Nelle foto: I giardini di Villa Lante (foto internet)
In testa alla pagina: La porta urbica con la Torre (Foto F. Ceccarini)

COME ARRIVARE

Da Roma: sulla S.S.2 Cassia bis verso Viterbo, passando Monterosi, Sutri, Capranica, Vetralla. Arrivato a Viterbo, segui il percorso delle mura (Via R. Capocci) fino al Piazzale Gramsci. Gira a destra al passaggio a livello e prosegui seguendo la segnaletica per Bagnaia
Da Firenze: A1 verso Roma, esci a Orte e imbocca la E45 verso Viterbo (uscita Viterbo); prosegui verso Viterbo centro e seguire la segnaletica per La Quercia – BagnaiaDa Perugia: sulla E45 verso Roma, svoltare per Viterbo – Orte; prosegui sulla superstrada verso Viterbo (uscita Viterbo); prosegui verso Viterbo centro e seguire la segnaletica per La Quercia – Bagnaia

DOVE DORMIRE

Hotel | Agriturismi | Bed & Breakfast | Affittacamere | Appartamenti Vacanze | Ostelli | Case per ferie | Camping

DOVE MANGIARE
Ristoranti
COSA VEDERE
Musei e palazzi